Grafico SPL e Fase

Da REW Wiki.

Grafico SPL e Fase

Spl e fase.png

Il grafico SPL e Fase (o Impedenza e Fase per le misure di impedenza) mostra le risposte di frequenza (dB o Ohm) e fase (gradi), della misura. La risposta in frequenza, è etichettata con il nome della misura mentre la risposta di fase, usa una tonalità di colore più brillante. (and the right hand plot axis.) Da notare che per avere informazioni di fase valide, è necessario rimuovere qualsiasi ritardo dalla risposta all’impulso, poichè causa rotazioni di fase che crescono con la frequenza. Un esempio: un ritardo di 1ms, causa una rotazione di fase di 36 gradi a 100Hz, che diventano 3600 gradi a 10kHz. Infatti, 1ms, corrisponde alla decima parte di un periodo di 10ms di un segnale a 100Hz, ma è 10 volte più grande di un periodo di 0,1ms di un segnale a 10kHz, ed ogni periodo è uguale a 360 gradi. Il ritardo di una misura, può essere regolato, cambiando il punto zero dell’asse del tempo, utilizzando i controlli grafici dell’impulso, o utilizzando il comando Estimate IR Delay, sotto descritto.

In aggiunta alla fase misurata, il grafico può mostrare la fase minima e la fase in eccesso, che risulta dalla generazione di una versione della risposta a fase minima, descritta ancora più sotto. Il grafico mostra anche qualsiasi dato di calibrazione della misura in corso, relativo alla scheda audio o al microfono / fonometro. I dati di calibrazione, possono essere modificati o cancellati, selezionando Change Cal... sul pannello misure.


Fase minima / Fase in eccesso

Se è stato utilizzato il commando Generate Minimum Phase per produrre una versione a fase minima della risposta, anche le trace relative alla fase minima e alla fase in eccesso, saranno attive. Queste mostrano la risposta a fase minima e la differenza tra la fase misurata e la fase minima (“l’eccesso”). Per ulterior informazioni riguardo alla fase minima, alla fase in eccesso e al ritardo di gruppo, consultate il paragrafo Fase minima.


Calibrazione del Microfono/Fonometro

La traccia Mic/Meter Cal, mostra la risposta in frequenza dei dati di calibrazione del microfono, relativi a questa misura (il file di calibrazione da utilizzare per una nuova misura, è specificato nelle preferenze Microfono/Fonometro). Se è stato selezionato C Weighted SPL Meter, questa curva mostrerà gli effetti della pesatura C (al di fuori del range del file dei dati di calibrazione, se presente), altrimenti, non sarà mostrata alcuna traccia. La traccia è disegnata rispetto al centro del grafico.


Calibrazione della scheda audio

La traccia Soundcard Cal, mostra la risposta in frequenza misurata della scheda audio, relativa al suo livello a 1kHz (se è stato caricato un file di calibrazione nelle preferenze della Scheda audio), altrimenti, se nessun file è stato caricato, non verrà mostrata alcuna traccia. La traccia è disegnata rispetto al centro del grafico. Un “fractional octave smoothing”, può essere applicato o rimosso attraverso il menu del Grafico o attraverso i suoi tasti scorciatoia. Lo smoothing è applicato alla SPL, alla fase e alle trace del ritardo di gruppo. Questo, viene principalmente utilizzato per misure a gamma intera dato che le riflessioni, possono causare gravi difetti di “comb filtering”, che rendono difficoltoso vedere la tendenza di fondo della risposta. Lo smoothing, dovrebbe essere utilizzato raramente per le misure a bassa frequenza, poichè oscura la vera forma della risposta. Quando viene applicato, l’indicazione relativa appare nella legenda della traccia.


Controlli di fase e SPL

Il pannello relativo alla fase e alla SPL, dispone dei seguenti comandi:

Spl fase cntrl.png

Se la casella Show points when zoomed in è selezionata, i singoli punti che compongono le risposte di fase e di SPL, sono motrati nel grafico quando il livello di zoom è sufficientemente alto per poterli distinguere (che può essere solo su una parte della traccia)

La fase della traccia, normalmente è compresa tra +180/-180 gradi. Questo perchè la fase è ciclica su un intervallo di 360 gradi (+90 gradi è la stessa fase di -270 gradi). La traccia, tuttavia, può essere visualizzata anche senza l’impacchettamento, che è quello che il controllo Unwrap Phase, fa. La difficoltà che si incontra con la fase spacchettata, sta nel conoscere dove si trova il punto a fase zero, oppure nell’essere in grado di vedere le parti dove il valore spacchettato, diventa molto grande. La fase spacchettata è compensata (da un multiplo di 360 gradi) così da trovarsi nel range di -180..180 gradi, alla frequenza del cursore. I pulsanti +360 e -360 faranno variare la fase in passi di 360 gradi.

L’opzione Wrap Phase, cambia la traccia della fase ad una vista convenzionale impacchettata con le line verticali, dove la traccia interseca a 180 o -180 gradi.

L’opzione Generate Minimum Phase, produrrà una versione della misura a fase minima, facendo uso delle impostazioni correnti della finestra IR. La traccia della fase minima, mostra quindi il più basso sfasamento che un sistema con la stessa risposta in frequenza dovrebbe avere, mentre la traccia della fase in eccesso, evidenzia le differenze tra la fase misurata e la fase minima. Questo comando genera anche la traccia di un impulso a fase minima e le tracce del ritardo di gruppo minimo e in eccesso, che possono essere visualizzate nei rispettivi grafici.

Notare che le impostazioni della finestra IR, sono importanti poichè la risposta a fase minima, è derivata dalla risposta in frequenza (ampiezza) della misura, che a sua volta è influenzata dale impostazioni della finestra IR. Se queste dovessero essere modificate, sarà necessario ripetere il commando Generate Minimum Phase per riflettere i cambiamenti apportati. Da notare anche che la forma nella parte sinistra della finestra (la finestra applicata prima del picco), influenza il risultato relativo alla fase minima. Una finestra rettangolare, produrrà una risposta con uno sfasamento minore rispetto a, per esempio, una finestra Hanning. Se il sistema che è stato misurato, era intrinsecamente a fase minima (come per esempio, la maggior parte dei crossover), la risposta a fase minima è la stessa che si sarebbe ottenuta rimuovendo tutti I ritardi dalla misura. Le misure effettuate su una stanza, sono tipicamente a fase non-minima eccetto in alcune regioni, principalmente alle basse frequenze. Per ulteriori informazioni sulla fase minima, sulla fase in eccesso e sul ritardo di gruppo, consultate il paragrafo Fase minima.

Il parametro Estimate IR Delay, calcola un ritardo stimato nella misura, confrontandolo con una versione a fase minima. Il ritardo calcolato, può essere rimosso dalla risposta all’impulso, premendo sul pannello, il pulsante Shift IR, dopo che il ritardo è stato calcolato. Da notare che lo spostamento della risposta all’impulso, cancellerà qualsiasi spettrogramma che è stato generato, rendendo il grafico non più valido.

I comandi Generate Minimum Phase e Estimate IR Delay, appariranno nel pannello di controllo grafico dell’impulso.

Il valore di offset della traccia, sposta la posizione del grafico ma non ne modifica i dati e I valori mostrati nella legenda, non cambieranno. Se il pulsante Add offset to data viene premuto, i valori dell’offset corrente vengono trasferiti alla misura e la legenda verrà aggiornata di conseguenza.


Indice dei contenuti - Torna su